21.06.2016 -
Venezia
Nuova campagna di sensibilizzazione estiva delle Associazioni di Donatori di Sangue
 


Martedì 21 giugno conferenza stampa a Palazzo Ferro Fini in occasione della nuova campagna di sensibilizzazione estiva delle Associazioni di Donatori di Sangue


Aumenta notevolmente il numero dei trapianti in Veneto. Questo grazie anche agli effetti della Legge di conversione 9 agosto 2013 n. 98, che permette ai Comuni di raccogliere la volontà dei cittadini di diventare donatori tramite gli uffici Anagrafe all’atto del rinnovo della Carta d’Identità.

Anche se non tutte le Amministrazioni comunali si sono ancora attivate, gli effetti in questo primo semestre dell’anno si stanno facendo sentire in una delle Regioni più attive e generose in tal senso.
Ma ogni trapianto, per essere eseguito, ha bisogno di un notevole supporto di sangue ed emocomponenti. Ciò ha portato a una impennata nell’uso del sangue, in particolare a Verona, Padova e Venezia. Le Associazioni e Federazioni dei donatori di Sangue si trovano quindi a intensificare gli sforzi per garantire ai cittadini un dono indispensabile per tutti.

L’arrivo dell’estate, poi, rischia di aggravare ancor più la situazione. È nei due mesi estivi di luglio e agosto infatti che sulle nostre strade si assiste a un incremento di incidenti stradali. Questo mentre parte dei circa 180mila donatori di Avis (Associazione volontari italiani sangue), Abvs Fidas (Federazione italiana donatori associati sangue) vanno in vacanza.

Per ricordare a tutti i propri associati di andare a donare prima di partire per le ferie e soprattutto per sensibilizzare nuovi aspiranti donatori, Avis Fidas e Abvs (Associazione bellunese donatori sangue) lanciano insieme una articolata campagna estiva di comunicazione.


Sarà presentata ufficialmente – illustrata con i dati dell’incremento dei trapianti e delle sacche di sangue ed emocomponenti necessari – martedì 21 giugno alle 12.00 presso la Sala Cuoi di Palazzo Ferro Fini a Venezia, sede del Consiglio Regionale del Veneto.


Un segnale dell’attenzione che la stessa Amministrazione regionale, grazie anche al nuovo Gruppo donatori sangue sorto fra i Consiglieri della Regione Veneto, pone su un settore strategico della Sanità.
Saranno presenti il coordinatore del Fondo Interassociativo regionale Luigi Piva che illustrerà il progetto di comunicazione insieme a Gino Foffano, presidente regionale Avis, al presidente regionale Fidas Fabio Sgarabottolo e alla presidentessa di Abvs Belluno Gina Bortot.


Saranno presenti alcuni consiglieri del neo Gruppo donatori Consiglio regionale Veneto, con in testa il presidente del Consiglio Roberto Ciambetti e il suo vice Bruno Pigozzo.
Probabile anche l’arrivo dell’Assessore alla Salute del Veneto Luca Coletto.

da www.donoevita.it

 

Cerca eventi

Invia